Le letture non si consigliano, se non ai principianti del leggere. Ognuno deve trovare le proprie letture con l'istinto, che − nel lettore abituato − diventa quasi sempre infallibile.
[Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987]

giovedì 3 luglio 2008

I Gatti ci insegnano la Via



A casa abbiamo un gatto nero. Pulce, quello nella foto. Meraviglioso, affettuoso, paziente, impaziente, divertente... Nel suo piccolo corpicino possiede immense virtù.

Ci piace osservarlo quando sonnecchia, quando si sdraia al sole, quando gioca con la coda.

C'è veramente molto da imparare.

Pensando a lui, ho cercato ed ho trovato un libro meraviglioso che mi permetto di consigliarvi. Il mio Maestro Zen ha la coda di Roberto Allegri.

I gatti ci insegnano la fedeltà, la dignità, la calma, il rispetto per gli altri, la delicatezza e mille altre cose...

I monaci orientali dicono che i gatti "insegnano la Via". E questo perché sembrano possedere le risposte a tutte le domande. Ma soprattutto la capacità di meditare, di vivere con intensità e coscienza ogni singolo istante della giornata. La loro vita è una pratica zen quotidiana.

Che dite? E' un buon suggerimento?

2 commenti:

davideb ha detto...

Ciao, ti andrebbe di fare uno scambio link con il mio blog? Spero di si.

Fammi sapere sul mio. ;)

Grazie.

davideb - www.crystalstreet.altervista.org

confettino2 ha detto...

Fatto. ;)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails